Trattamento dei microinquinanti con raggi UV in acqua potabile
Soluzioni TrojanUV

PWN Water Supply Company, North Holland opera attualmente con un sistema TrojanUVSwift™ECT di ossidazione-UV. Tale sistema fornisce un’ulteriore barriera per microinquinanti al loro impianto di Andijk, Paesi Bassi.

Oltre ciò, il sistema di disinfezione UV, l’inattiva i microrganismi patogeni, come le spore dei clostridi solfito riduttori (SSRC), Cryptosporidium e Giardia. L’impianto di trattamento dell’acqua potabile serve circa mezzo milione di persone e può trattare fino a 4.000 metri cubi all’ora (o circa 94,63 milioni di litri al giorno). E’ il più grande impianto di acqua potabile nel mondo per il trattamento di microinquinanti con la luce UV.

PWN è all’avanguardia nell’applicazione di tecnologie TrojanUV, ciò per soddisfare le severe norme dell’Unione Europea in merito alla limitazione della concentrazione di pesticidi nell’acqua potabile. Nell’ambito dell’Unione Europea nella direttiva quadro sulle acque, la concentrazione di ogni singolo antiparassitario non può essere superiore a 0,1 parti per miliardo (ppb). Inoltre, la concentrazione totale di pesticidi nell’acqua potabile non può essere superiore a 0,5 ppb. A differenza di altre tecnologie di trattamento che possono essere usate per trattare tali microinquinanti,quella UV è semplice da usare e non produce dannosi sotto-prodotti come il bromato.

L’ossidazione UV è emersa come una soluzione con un ottimo rapporto costo-effetto per il trattamento di microinquinanti e di microrganismi in acqua. Come molte riserve d’acqua di tutto il mondo, il Lago IJssel, il lago da cui PWN preleva la propria acqua, può essere influenzato dalle attività industriali e agricole. La minaccia di contaminazione da pesticidi, erbicidi e altri microinquinanti come i perturbatori endocrini ed i prodotti farmaceutici, è sempre presente. Il sistema di ossidazione TrojanUV sarà proattivo e garantirà che l’impianto rispetti tutte le norme di future relative all’acqua potabile.

Le Soluzioni TrojanUV

L’impianto di Andijk utilizza UV in combinazione con perossido di idrogeno per la produzione di radicali ossidrile. Il radicale ossidrile è una delle specie più potenti di ossidante conosciuto, e reagisce rapidamente con i costituenti organici in acqua. PWN è uno dei primi impianti di acqua potabile ad utilizzare UV come tecnologia per il trattamento dei contaminanti, e come sicuro strumento di disinfezione senza l’impiego di componenti chimici.

Testimonianza
“Con la tecnologia UV ottimizzata da Trojan, abbiamo un ottimo rapporto costo-efficienza nel trattamento dell’acqua per microinquinanti e nella disinfezione, evitando la formazione di sottoprodotti nocivi”
Joop Kruithof, Ph.D. Chief Scientist
PWN Water Supply Company North-Holland

Il trattamento simultaneo di microinquinanti e microrganismi è realizzato utilizzando il sistema TrojanUVSwiftECT, le lampade a media pressione TrojanUV sono alla base del sistema di ossidazione. Nel corso degli ultimi anni, in uno sforzo congiunto di ricerca, TrojanUV e PWN hanno ottimizzato il trattamento dei microinquinanti con la luce UV e perossido di idrogeno per ridurre al minimo il capitale ed i costi operativi e di manutenzione (O & M).

Parametri Di Progetto

Portata Media3,000 m3/hr
Portata di Picco4,000 m3/hr
Numero app Rossimativo di Clienti Serviti500.000
Metodo di DisinfezioneUV
Trasmittanza All' Ultravioletto (UVT)80%
Ossidanti (Per la Distruzione di Microinquinanti)Radicali Ossidrile da UV/Perossido
Obiettivo di Riduzione dei Microinquinanti80% di reduzione della concentrazione affluente
Figura 1. Risultati dei test di prestazionali a PWN: riduzione della concentrazione Atrazina.

Prestaziomni Comprovate

Dopo l’installazione del sistema TrojanUV a PWN, sono stati effettuati una serie di test delle prestazioni utilizzando il TrojanUVSwiftECT. Dato che i livelli di microinquinanti nel lago IJssel sono stati relativamente bassi (inferiori a norme di regolamentazione dell’Unione Europea), l’acqua trattata dall’impianto è stata reindirizzata allo scarico, mentre una serie di pesticidi e di microrganismi test sono stati introdotti a monte dei reattori. Gli obiettivi della sperimentazione sono stati quelli di validare le prestazioni del sistema di ossidazione-UV e verificare che il dimensionamento previsto fosse corretto.

TrojanUV ha dimensionato tutti i sistemi utilizzando un sofisticato modello computerizzato e i dati raccolti dalla collaborazione della ricerca tra PWN e TrojanUV. L’obiettivo era l’abbattimento dell’80% dei microinquinanti della concentrazione affluente. Come si può vedere nella figura 1, questo obiettivo è stato raggiunto con successo. Il test ha confermato che il dimensionamento di tutto il sistema era preciso e le normali condizioni di fornitura di acqua potabile sono tutt’ore in essere.